I miei tre anni in Consiglio

3 anni in regione

A distanza di tre anni dal mio insediamento del 4 aprile 2018, il punto sul mio lavoro e il mio impegno costanti in Consiglio regionale e nelle Commissioni Consiliari che presiedo o di cui sono componente.

 

LE MIE LEGGI

 

L.R. 3 del 17/06/2020

“Interventi di prevenzione e sostegno in materia di diffusione illecita di immagini o video sessualmente espliciti”

Con questa legge, di cui sono prima firmataria, la Regione Lazio, prima in Italia, in attuazione dei principi della Costituzione e degli articoli 6 e 7 dello Statuto, si impegna a prevenire il fenomeno della diffusione non consensuale di immagini o video sessualmente espliciti, sostenendo di pari passo tutte le persone vittime del reato di cui all’articolo 612 ter del codice penale, relativo alla diffusione illecita di immagini o video sessualmente espliciti.

La presente legge, votata all’unanimità dal Consiglio regionale del Lazio in data 04/06/2020, impegna inoltre la Regione nella promozione e nella diffusione della cultura del rispetto della dignità della persona, nonché dei sentimenti relativi alla sfera dell’affettività e della sessualità.

 

L.R. 5 del 12/04/2019

“Modifiche alla legge regionale 26 febbraio 2007, n. 1 (Disciplina del Consiglio delle autonomie locali) e successive modifiche”

Con questa norma, da me presentata e approvata in Consiglio regionale il 12 Aprile del 2019, la Regione Lazio si impegna a garantire la pari rappresentanza di genere nella scelta dei candidati che compongono il Cal, dando attuazione all’art. 51 della Costituzione, sulla parità di accesso tra donne e uomini alle cariche elettive e a semplificare i meccanismi di funzionamento del Cal, per una maggiore efficacia dei pareri resi. Inoltre, le modifiche introdotte, definiscono nuove regole sulla decadenza dei componenti che non partecipano a tre sedute consecutive e sulle relative modalità di sostituzione dei componenti dell’Ufficio di presidenza in caso di cessazione dalla carica. Vengono infine aggiornate le norme sui gettoni di presenza e sui rimborsi spese per la partecipazione alle riunioni.

 

LE MIE PROPOSTE DI LEGGE

 

P.L. N 279 del 8/03/2021

“Bonus assorbenti”

In occasione della Giornata Internazionale delle donne lo scorso 8 marzo ho depositato questa PL, di cui sono prima firmataria, e con la quale intendo impegnare la Regione Lazio e tutta la Giunta regionale a restituire alle donne l’IVA sugli assorbenti femminili. L’imposta italiana al 22% sui prodotti per l’igiene femminile (al pari di un bene di lusso) è una tassa che ritengo gravosa e ingiusta.

Per questo motivo ho depositato la proposta di Legge di cui sopra, al fine di garantire, a seguito di un’attenta analisi dei costi sostenuti, un ristoro pari a 20€ a tutte le ragazze con un’età compresa tra i 14 e i 35 anni e con un ISEE inferiore a 20mila€, con l’auspicio e l’impegno di poter presto ampliare la platea e riconoscere il bonus a tutte le donne.

Dopo la Gran Bretagna, la Francia, il Portogallo e la Germania, la Scozia e l’Irlanda, credo sia giunto il momento che anche il nostro Paese faccia un passo avanti in questa direzione, e il Lazio, grazie a questa legge, sarà la Prima regione in Italia a dare un esempio di civiltà e di attenzione a un’ingiustizia con cui noi donne dobbiamo fare i conti.

 

P.L. 241 del 23/09/2020   

“Disposizioni per l’accesso di animali da compagnia in strutture sanitarie e socio sanitarie”

Con questa PL, che ho presentato in Aula lo scorso 23 settembre 2020, si impegna la Regione a promuovere l’individualizzazione e la realizzazione di apposite aree attrezzate per gli animali di compagnia all’interno delle strutture sanitarie e socio-sanitarie pubbliche e private regionali accreditate, favorendo la conoscenza del servizio offerto attraverso l’istituzione di un’apposita sezione nell’ambito della piattaforma regionale dati. Si tratta di una Legge che contribuirebbe alla guarigione, quantomeno emotiva. Una vera e propria medicina, un calmante naturale e un sostegno psicologico potentissimo, così come dimostrato da diversi studi.

Con questa legge si intendono inoltre bilanciare gli interessi di chi vorrebbe vedere il proprio animale domestico di famiglia con le esigenze sanitarie, disciplinando i requisiti minimi per l’accesso e gli adempimenti delle strutture stesse.

 

P.L. 138 del 2/04/2019   

“Norme per la sperimentazione dello psicologo delle cure primarie”

Con questa PL la Regione si impegna, in coerenza con l’art. 32 della Costituzione e in osservanza dell’art. 7 co.2 lett. f del proprio Statuto, a fornire risposte concrete a tutti quegli individui che versano in uno stato di fragilità emotiva e psicologica, tutelando la facilità di accesso alle cure per la salvaguardia della salute psico-fisica. Pertanto, il Lazio, si impegna a promuovere la figura dello psicologo delle cure primarie (PdCP) che, operando in collaborazione con la medicina convenzionata, provvede alla formulazione di un’ipotesi diagnostica e di una prima valutazione di sintomi e disagio, nonché al vaglio dell’opportunità di assistenza psicologica.

P.L. N 187 del 20/09/2019

“Modifica alla legge regionale 19 luglio 2019, n. 13 «disciplina delle aree ad elevato rischio di crisi ambientale”

Con questa Proposta di Legge di cui sono co-firmataria insieme al Presidente del Consiglio regionale, Mauro Buschini, si intende porre in essere ulteriori misure a sostegno e a salvaguardia degli equilibri ecologici dell’area della Valle del Sacco, riconoscendo e classificando tutta l’area a elevato rischio di crisi ambientale in modo tale da poter applicare alla stessa tutti i dettami della Legge Regionale n. 13 del 19 Luglio consentendo così a tutti gli enti locali di ricoprire un ruolo determinante nella programmazione del proprio territorio, grazie al riconoscimento di competenze specifiche ad hoc.

 

P.L. N 98 del 16/01/2019

“Norme sulla prevenzione e sul controllo del randagismo”

Con questa mia Proposta di Legge, si impegna la Regione ad arginare il fenomeno del randagismo. Una criticità che costa alla collettività centinaia di migliaia di euro ogni anno: soldi che mancano per altri servizi e che potrebbero dunque essere investiti per il bene della collettività. Attraverso questa legge il Lazio si impegna dunque a ridurre l’entità del fenomeno, stimolando le adozioni da parte dei cittadini e garantendo un contributo economico a sussidio delle spese alimentari e delle cure veterinarie connesse. Inoltre, attraverso l’istituzione della figura del “Responsabile di quartiere” viene identificato e riconosciuto il ruolo di “tutore” al cittadino che si prende cura del randagio, riconoscendo lui dei finanziamenti volti alla cura del randagio. Infine viene inoltre istituito un fondo per tutte quelle persone che, attraverso l’adozione, sostengono la pet therapy come mezzo di cura.

 

 

I MIEI EMENDAMENTI PIÙ SIGNIFICATIVI

 

Emendamento alla L.R. 16 del 2011 (Norma in materia ambientale e di fonti rinnovabili)

Attraverso questo emendamento, presentato di concerto con il Presidente del Consiglio Regionale Mauro Buschini, la Regione Lazio accentra le competenze in materie di Aia – Autorizzazioni Integrate Ambientali – e assicura un importante snellimento burocratico per le aziende che vogliono investire nel nostro territorio. Grazie a questo provvedimento le pratiche autorizzative avranno quindi tempistiche rapide e certe, favorendo di pari passo il dialogo con le imprese, spesso rallentato da iter lunghi e complessi. Un atto che mira a semplificare la programmazione di nuovi investimenti nel Lazio e per tutta la Provincia di Frosinone.

 

Emendamento “Banca della Parrucca” alla L.R. 25 DEL 30/12/2020 (Legge di stabilità 2021)

Ho sottoscritto questo emendamento, presentato dalla Consigliera Michela Di Biase, con il quale il Consiglio regionale ha deliberato un contributo di 450 mila euro per il biennio 2020-2021 finalizzato all’acquisto di parrucche per le malate oncologiche, al fine di alleviare il disagio psicologico derivante dalla perdita dei capelli durante le cure.  Inoltre l’emendamento prevede l’istituzione della cosiddetta “Banca della Parrucca” presso ogni Azienda sanitaria locale che le fornirà gratuitamente, in collaborazione con le altre Asl del territorio e con il coinvolgimento degli Enti del terzo settore che operano per l’assistenza ai malati.

Le beneficiarie del contributo sono tutte le donne residenti nel Lazio, affette da alopecia a seguito delle terapie oncologiche.

 

Emendamenti PPT (Piano Turistico Triennale)

Ho presentato 34 osservazioni al Piano Turistico Triennale della Regione Lazio. Una serie di provvedimenti con i quali, attraverso il contributo del mondo associazionistico, delle categorie economiche e delle amministrazioni locali, ho voluto porre l’accento sulle ricchezze paesaggistiche, naturalistiche e storiche della nostra Provincia. Nel Piano Turistico, purtroppo, mancavano precipui riferimenti a tante bellezze del nostro territorio, che purtroppo non venivano valorizzate. Per questo ho voluto concretizzare il mio impegno nel Piano Turistico Triennale inserendo non solo dei riferimenti specifici a Comuni e attrazioni del territorio, ma anche a quelle unicità di cui la Ciociaria è ricca e che, grazie all’approvazione delle mie osservazioni, verranno finalmente valorizzate.

Viene valorizzata Fiuggi, come area termale, congressuale e sul profilo naturalistico; ho sottolineato l’importanza dello Speleturismo, per quanto attiene le Grotte di Collepardo, Falvaterra e Pastena; ho messo in evidenza le aree archeologiche di Aquinum, Fregellae e Fabrateria Nova; ho inserito specificamente, sia come turismo bianco che verde, Campo Staffi e Campocatino; per quanto concerne i percorsi cicloturistici ho inserito il comune di Paliano, Serrone, Acuto, Fiuggi e la Riserva Naturale del Lago di Canterno; per i percorsi trekking, oltre Fiuggi e Veroli già presenti, ho inserito la Riserva del Lago di Canterno, Guarcino, Campocatino, Campo Staffi e la Valle di Comino; per l’Astroturismo ho aggiunto l’Osservatorio di Campo Catino.

Inoltre, ho voluto valorizzare il Turismo 4.0, che non veniva menzionato, con l’utilizzo delle nuove tecnologie in campo turistico come QR Code, Realtà Aumentata e tecnologia indossabile. Ho previsto luoghi appositi nei percorsi naturalistici per ricaricare e-bike, con punti di ricarica anche per le borracce e smartphone; tramite il contributo di associazioni sul territorio, la mappatura di tutti i percorsi; un portale VisitLazio accessibile agli operatori del turismo per fare pubblicità alle proprie imprese; i condhotel – che non erano ancora stati mai menzionati nelle leggi regionali; e ambiti turistici regionali, con cabine di regia che valorizzino anche il ruolo delle pro loco.

 

Emendamento alla L.R. 223 “Tatuaggi Estetici”

All’interno della L.R. 223 “Disposizioni in materia di tatuaggi e piercing”, ho presentato un emendamento finalizzato a dare un contributo economico per la realizzazione di tatuaggi estetici di copertura delle cicatrici dovute a mastectomie e ad operazioni al seno causate dal cancro. L’arte, con questo provvedimento, diventa quindi uno strumento di cura per alleviare il disagio delle donne che sentono di perdere parte della propria femminilità e delle propria bellezza più intima. Per il provvedimento, che ha ottenuto il voto unanime di tutta la Giunta, il Lazio, prima Regione in Italia, ha stanziato 450 mila euro complessivi per il triennio 2021-2023 (150 mila euro l’anno).

 

Emendamento “Legge Bilancio 2019”

All’interno della Legge regionale di stabilità, d’intesa con il capogruppo Mauro Buschini, ho depositato a mia firma il provvedimento che prevede un aumento di spesa pari a 800mila euro nel 2019 e ulteriori 500mila euro negli anni 2020 e 2021 a favore delle piste ciclabili e sulla mobilità nuova. Un emendamento volto a proseguire, in un’ottica di mobilità nuova e turismo integrato, un obiettivo ambizioso: realizzare la pista ciclabile più grande d’Europa. All’interno dell’emendamento è stato inoltre esplicitata la volontà di mettere in sicurezza e migliorare la pista ciclabile Fiuggi-Paliano, al fine di valorizzare il percorso di collegamento Lago di Canterno-Selva di Paliano, nonché il recupero della tratta ferroviaria dismessa Fiuggi–Paliano, ampliando parallelamente la ciclovia turistica sull’ex tracciato ferroviario Roma-Fiuggi, già parte integrante di ciclovie turistiche nazionali. Lo sviluppo ecosostenibile, che coniuga turismo, cultura ed ambiente, è possibile e può aprire notevoli opportunità, occasione di crescita diffusa per le economie locali.

 

Emendamenti “Legge di Bilancio 2020”

Credo che la cultura sia un volano propulsivo per il nostro territorio, soprattutto per uscire dalla crisi economica causata dal Covid19. Per questo, all’interno della Legge di Bilancio 2020, ho presentato un emendamento ad hoc per finanziare dei fondi per Laziocrea, in modo da garantire a tutto il territorio Ciociaro la presenza di eventi nel corso di questo 2021. Inoltre, su espressa richiesta dei sindaci, ho finanziato Astral, per la realizzazione di migliori infrastrutture per tutti i Comuni ciociari.

 

 

LE MIE SOTTOSCRIZIONI

 

P.L. 242 del 24/09/2020      

“Disposizioni per la tutela delle donne affette da endometriosi e promozione di tecnologie innovative. Endometriosi 4.0”

La presente Proposta di legge, che ho sottoscritto a firma della collega Michela Califano, intende favorire la prevenzione, e quindi la diagnosi precoce, della patologia femminile dell’endometriosi, incentivando il miglioramento delle cure anche attraverso la ricerca. Con questa norma la Regione Lazio riconosce la rilevanza sociale della patologia, promuovendone la conoscenza a 360° e promuovendo di pari passo la formazione costante degli operatori sanitari e sociali. Viene inoltre istituito il Registro Regionale dell’Endometriosi nel quale raccogliere tutti i dati clinici e sociali correlati.

 

P.L. 182 del 11/09/2020      

“Disposizioni per la promozione della parità retributiva tra i sessi, il sostegno dell’occupazione e dell’imprenditoria femminile di qualità, nonché per la valorizzazione delle competenze delle donne”

La presente proposta di legge, che ho sottoscritto, a firma della collega Eleonora Mattia, impegna la Regione Lazio a riconoscere la parità di genere quale presupposto ineludibile per la creazione di un sistema equo di cittadinanza e convivenza per lo sviluppo socio-economico del territorio. La Regione dunque, nell’ottica della diffusione delle pari opportunità e dello sviluppo della personalità di ciascuno di noi, promuove l’affermazione di un nuovo ruolo delle donne nella società e la diffusione di una cultura antidiscriminatoria su tutti i livelli garantendo: la parità retributiva tra i sessi, la permanenza, il reinserimento e l’affermazione delle donne nel mondo del lavoro, la valorizzazione delle competenze femminili, la conciliazione dei tempi di vita e dei tempi di lavoro delle donne, nonché l’equa distribuzione delle responsabilità familiari.

 

L.R. 223 del 07/07/2020      

“Disposizioni relative alle attività di tatuaggio e piercing”       

Con questa norma, approvata lo scorso 10/02/2021, a firma della Consigliera Marta Leonori e da me sottoscritta e emendata, si regolamenta una materia che aveva bisogno di maggiori certezze su aspetti sanitari, di tutela del lavoro e di tutela dei consumatori, tanto più in mancanza di una legge nazionale che riesca a fornire maggiori sicurezze sia ai clienti che agli operatori.

Con questa legge nel Lazio vengono specificati i percorsi formativi da seguire per l’ottenimento del titolo, vengono aumentate le ore dei corsi da 90 a 800 per i tatuaggi e a 300 ore per i piercing, nonché l’obbligo di aggiornamento costante per tutti gli operatori certificati. Viene poi indicato il divieto di eseguire tatuaggi e piercing a minori di 14 anni o a minori di 18 anni privi del consenso dei genitori e previste sanzioni al fine di contrastare il sempre crescente abusivismo, promovendo campagne informative e di sensibilizzazione ad hoc.

 

P.L. 219 del 05/06/2020      

“Norme per la realizzazione dei diritti delle persone con fragilità attraverso il riconoscimento di un progetto esistenziale di vita e la promozione dell’amministratore di sostegno”

La Regione Lazio, in attuazione con i principi costituzionali del diritto alla salute, della solidarietà e della sussidiarietà, nonché dei principi della Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità, intende attraverso questa norma fornire strumenti di tutela e protezione delle persone che versano nelle condizioni previste dall’art. 404 del codice civile, promuovendo percorsi di conoscenza, sensibilizzazione e divulgazione, dettando disposizioni al fine di assicurare le azioni e gli interventi necessari per l’elaborazione e la realizzazione di un progetto esistenziale di vita, anche attraverso  la promozione e la valorizzazione dell’istituto dell’amministratore di sostegno.

 

P.L. N 230 del 6/08/2020

“Norme per il riconoscimento, la valorizzazione e il sostegno del caregiver familiare”

Con questa PL, a firma del Consigliere Paolo Ciani e da me sottoscritta, la Regione Lazio si impegna a garantire a tutti i caregiver regionali contributi economici, formazione, orientamento e altre forme di aiuto fra cui periodi di riposo e giornate di ferie.
In particolare, la Regione si adopera al fine di promuovere forme di sostegno economico dirette, favorire accordi con le compagnie assicurative per la copertura degli infortuni e della responsabilità civile e garantire accordi con le associazioni datoriali, per conciliare la vita lavorativa con le esigenze di cura di tutte quelle persone che si dedicano completamente o part time alla cura dei propri familiari non autosufficienti.

I Comuni e le Asl assicureranno inoltre al caregiver familiare che ne farà richiesta, l’informazione e l’affiancamento nell’accesso ai servizi necessari ai fini assistenziali, una formazione specializzata finalizzata (laddove necessaria e richiesta), supporto per evitare il rischio di burnout, il sollievo di emergenza e di tipo programmato anche in maniera ricorrente (ferie, riposo). Spesso le famiglie si trovano davanti a difficili situazioni burocratiche, rimpalli di responsabilità, soggetti pubblici che non dialogano fra loro. Con questa norma si prevede dunque che i servizi sociali e sanitari forniscano al caregiver familiare un’informazione esauriente sulle problematiche di cui soffre la persona assistita e le risorse operanti sul territorio, per migliorare la qualità dell’assistenza.

 

P.L. N 15 del 6/2/2019

“Norme contro le discriminazioni e le violenze determinate dall’orientamento sessuale e dall’identità di genere”

Con questa PL, presentata dalla collega Eleonora Mattia e da me sottoscritta, la Regione riconosce che ogni tipo di discriminazione e violenza contro le persone, in base all’orientamento sessuale o identità di genere, costituisce una violazione dei diritti umani fondamentali. Con questa norma dunque la Regione si impegna a garantire la dignità e il diritto all’autodeterminazione di ogni persona. Al fine di raggiungere tali obiettivi, con il sostegno delle istituzioni locali, adotta misure per il superamento e la prevenzione delle discriminazioni motivate dall’identità di genere o dall’orientamento sessuale.

 

 

LE MIE MOZIONI E I MIEI ORDINI DEL GIORNO

PIÙ SIGNIFICATIVI

 

MOZIONE n° 448 del 10/03/2021

“Misure di sostegno per la Provincia di Frosinone a seguito dell’istituzione della zona rossa”

Con questa mozione, a firma del Presidente del Consiglio Regionale Mauro Buschini e da me sottoscritta, si impegna il Presidente Nicola Zingaretti e gli Assessori competenti ad adottare i provvedimenti necessari volti a sostenere le attività economiche della Provincia di Frosinone a seguito dell’aumento dei contagi da Covid-19, predisponendo inoltre, da parte delle strutture centrali competenti, un incremento delle dosi di vaccino destinate a tutto il territorio.

 

MOZIONE n° 304 del 22/06/2020

“Provvedimenti urgenti per far fronte alla situazione occupazionale connessa all’emergenza covid-19 nel settore Automotive sito FCA-Cassino plant”

Con questa mozione, a firma del Presidente del Consiglio Regionale Mauro Buschini e da me sottoscritta, si impegna il Presidente Nicola Zingaretti e tutta la Giunta regionale a istituire immediatamente un Tavolo Governativo con i soggetti istituzionali, a presentare istanza per la declaratoria di area di crisi industriale complessa per l’area sud della Provincia di Frosinone anche al Ministero dello sviluppo economico, nonché a promuovere le azioni finalizzate a prorogare le disposizioni connesse al divieto di licenziamento e all’estensione del sistema di ammortizzatori sociali per il tutto il 2020  a seguito della crisi sanitaria ed economica da Covid-19.

  

MOZIONE n° 218 del 04/12/2019

“Sostegno alle iniziative in memoria di Nilde Iotti e promozione della conoscenza del suo ruolo e delle sue battaglie”

Con la mozione in esame n°218 da me sottoscritta SI IMPEGNA LA Giunta e il Presidente della Regione Lazio a sostenere e a organizzare ogni forma di iniziativa volta a celebrare la ricorrenza del centenario della nascita di Nilde Iotti, nonché di promuovere, in primis tra le nuove generazioni, la conoscenza del ruolo ricoperto in ambito politico e all’interno delle istituzioni italiane da parte di Nilde Iotti, come esempio virtuoso di protagonista della Repubblica italiana.

 

MOZIONE n° 211 del 12/11/2019

“Sostegno alla commissione istituita su proposta di Liliana Segre e contrasto dei fenomeni di intolleranza, razzismo, antisemitismo e istigazione all’odio e alla violenza”

Con questa mozione da me sottoscritta si impegna il Presidente Nicola Zingaretti e tutta la Giunta regionale a sostenere il percorso della Commissione istituita dal Senato della Repubblica con adeguate iniziative di informazione sui risultati del suo lavoro, fornendo, sulla base di riscontri rilevati in ambito locale, elementi utili al lavoro della stessa Commissione; nonché a coltivare la memoria dell’antifascismo e della lotta contro qualsiasi tipo di totalitarismo, contro qualsiasi crimine compiuto nelle guerre coloniali, delle leggi razziali, della persecuzione degli ebrei e della Shoah, collaborando di pari passo con le associazioni per la tutela e la valorizzazione della memoria  della Resistenza, contribuendo alla ricerca storica, allo studio della storia contemporanea e l’educazione alla cittadinanza nelle scuole.

Inoltre la mozione n°211 impegna la Giunta regionale e il Presidente a consolidare azioni di sensibilizzazione culturale e civica contro il razzismo e la xenofobia e contro discriminazioni di religione, in collaborazione con le diverse comunità di fede ed etniche, nonché di sollecitare il Parlamento affinché si completi la legislazione in merito al contrasto dei fenomeni di intolleranza, razzismo, antisemitismo e istigazione all’odio e alla violenza. Infine con la mozione la Giunta si impegna a sostenere il percorso di approvazione della proposta di legge regionale n°103 volta ad introdurre nello Statuto della Regione Lazio l’espresso riferimento alla Resistenza e ai valori della democrazia, dell’antifascismo, della partecipazione e del pluralismo.

 

MOZIONE n° 167 del 02/07/2019

“Sostegno richiesta consulta sindaci Lazio Meridionale per tavolo ministeriale su stabilimento FCA Auto Piedimonte San Germano (Fr)

Con la mozione da me sottoscritta si esprime il pieno sostegno alla richiesta della consulta dei sindaci del Lazio Meridionale per la costituzione di un tavolo di crisi presso il Ministero dello Sviluppo economico e si impegna il Presidente della Regione Nicola Zingaretti e la Giunta a promuovere una proposta di revisione della normativa vigente in materia di riconoscimento delle aree di crisi industriale complessa, al fine di consentire l’utilizzo delle risorse statali e verificare inoltre le ricadute sul territorio degli investimenti.

 

MOZIONE n° 133 del 26/03/2019

“Contrasto al World Congress of families di Verona del 29-30 e 31 Marzo 2019  

Con la mozione in esame n°133 da me sottoscritta si impegna il Presidente e la Giunta ad attivarsi presso il Ministero per la famiglia e le disabilità, la Regione Veneto, la Regione autonoma del Friuli Venezia Giulia e la Provincia di Verona affinché revochino ogni forma di sostegno all’evento che si svolgerà nella città di Verona, nonché a continuare nel sostegno della condizione femminile e delle comunità LGTB+.

 

MOZIONE n° 126 del 18/03/2019

“Informazioni circa lo stato dell’arte dei lavori presso il Palacongressi di Fiuggi”

Con questa mozione, di cui sono prima firmataria e approvata all’unanimità in seduta di Aula del 18/03/2018 si impegna il Presidente e tutta la Giunta Regionale a richiedere al Comune di Fiuggi chiarimenti in merito allo stato di avanzamento dei lavori del Palacongressi sito nel comune. In particolare: la posizione della ditta in concordato preventivo, la relazione in merito alla possibilità della stessa di portare a termine i lavori, nonché le azioni che il Comune intende esperire qualora la ditta non potesse concludere gli stessi, il cronoprogramma della realizzazione dei lavori e la relazione in merito alla gestione e promozione della struttura stessa.

 

MOZIONE n°58 del 17/10/2018

“Piena applicazione della L. 194/78 e potenziamento della rete dei consultori”

Con la mozione  n°58  da me sottoscritta si impegna il Presidente e la Giunta regionale ad affermare che la Regione Lazio informa le sue politiche al principio di laicità e si dichiara come “Regione a favore del diritto dell’autodeterminazione delle donne”, nonché ad adottare e attuare politiche e pratiche di sostegno alla maternità e paternità responsabile, sostenendo la piena applicazione della l. 194/78 e i potenziamenti dei servizi socio-assistenziali previsti dalla L.L.405/75 e della l.34/96, nonché di assicurare adeguati parametri di personale sanitario al fine di garantire la piena applicazione della legge. Inoltre la mozione in esame impegna il Presidente e la Giunta regionale ad adempiere ai compiti di spettanza della Regione di verificare che le Asl organizzino il controllo e garanzia di servizio di Ivg, per garantire l’autodeterminazione, la sanità pubblica, laica e a misura delle donne, i consultori aperti alle donne di qualsiasi età e provenienza, alle persone LGBTQI.

A prevedere, in caso di situazioni di grave carenza del personale medico non obiettore l’indizione di concorsi pubblici con indicazione tra i requisiti richiesti, della disponibilità a svolgere tutte le specifiche funzioni in applicazione della legge 194.

A verificare l’effettiva somministrazione della pillola RU486 nei consultori pubblici e i risultati della sperimentazione avviata ad aprile 2017.

A promuovere l’educazione sessuale al fine di prevenire e trasmettere conoscenze e sviluppo di capacità, personali e interpersonali che favoriscano una sessualità serena, responsabile ed equilibrata secondo gli standard dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS)

A monitorare la raccolta dei dati forniti dalle Asl il ricorso alla legge 194/78 indagandone le caratteristiche sia in ordine anagrafico, sociale, geografico e temporale.

 

O.D.G. del 09/09/2020

“Promozione dell’open circular economy per contrastare l’ingerenza del fenomeno mafioso nell’economia circolare”

Con l’o.d.g. in esame si impegna la Regione Lazio a prevedere incentivi economici per la costituzione di imprese innovative inserite all’interno della filiera dell’economia circolare, nonché ad effettuare controlli puntuali sulle aziende che intendono inserirsi nel circuito, a garantire la massima trasparenza delle aziende, sia in relazione all’attività svolta, sia per quel che concerne i soggetti che ne fanno parte e/o vi gravitano attorno, il tutto al fine di assicurare maggiore attrazione per gli investitori esterni. Infine, attraverso questa mozione, il Presidente della Regione e tutta la Giunta si impegna ad attivarsi presso le amministrazioni statali competenti al fine di delineare un quadro normativo e politico volto a impedire le infiltrazioni criminali e mafiose.

 

O.D.G. del 05/03/2020

“Ammortizzatori straordinari per il settore turismo”

Con l’o.d.g. in esame si impegna la Regione Lazio a farsi promotore presso il Governo della richiesta di misure straordinarie per il settore turistico regionale, a seguito della crisi epidemiologica ed economica dovuta dal Covid-19. Una misura necessaria per preservare i post di lavoro e salvaguardare le imprese e gli asset che ruotano intorno al settore.

La presentazione della mozione fa seguito a un Tavolo di lavoro che ho fortemente voluto e nel quale sono stati convocati tutti gli albergatori di Fiuggi, quale centro nevralgico del settore per tutta la Provincia di Frosinone.

 

O.D.G. del 05/06/2020

“Valorizzazione del ruolo delle Pro-Loco come cardini dell’accoglienza turistica territoriale”

Con l’o.d.g. in esame da me presentato e approvato in Consiglio regionale si impegna tutta la Giunta e il Presidente Zingaretti a valorizzare il ruolo delle Pro Loco come eccellenza per il comparto turistico del Lazio, sottolineando il ruolo strategico del volontariato turistico fornito queste, come un Plus Valore importante per l’accoglienza turistica.

 

O.D.G. del 31/07/2019

“Cessazione gestione commissariale e ritorno alla gestione ordinaria della sanità della regione Lazio”

Con l’o.d.g. n° 54 il Consiglio da me sottoscritto il Consiglio Regionale del Lazio impegna il Presidente a porre in essere tutte le iniziative per sollecitare il Governo a deliberare quanto prima la conclusione della stagione di commissariamento della sanità del Lazio.

Si impegna inoltre tutta la Giunta regionale a proseguire negli atti di programmazione e gestione per perseguire gli obiettivi di riorganizzazione, riqualificazione e sviluppo delle SSR.

 

LE MIE ATTIVITÀ E IL MIO IMPEGNO

CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE

 

100 Volti di Donna

In vista della Giornata Internazionale delle Donne dello scorso 25 Novembre 2020 sono stata promotrice della campagna di sensibilizzazione contro la violenza di genere dal titolo “100 Volti di Donna”. Un’iniziativa realizzata dall’associazione “Ammuri liberi”, con capofila il Comune di Cassino e la Presidente del Consiglio, Barbara di Rollo. Il progetto ha previsto la partecipazione di 100 donne residenti nella Provincia di Frosinone, che si sono contraddistinte nel corso della pandemia: amministratrici, membri di associazioni, personale medico ecc, le quali sono state truccate con un make up di forte impatto e successivamente fotografate, al fine di lanciare una grande campagna social culminata nella stampa di un libro fotografico.

Un progetto nel quale ho creduto sin dal primo momento e che ho sostenuto a gran voce, per ribadire ancora una volta il mio e il nostro NO alla violenza contro le donne. In particolar modo nella nostra Provincia, dove ogni anno si registrano numeri importanti, soprattutto a seguito di questi ultimi mesi, nel corso dei quali, a causa del lockdown e dello smartworking, le restrizioni hanno spesso comportato le vittime a convivere quotidianamente in casa con i propri aguzzini, incrementando così da un lato gli episodi di violenza, dall’altro la paura di denunciare.

 

“No Violence Tour” – Per una Provincia senza più paura

Nel corso del 2019, in vista della Giornata contro la violenza di genere del 25 Novembre, ho personalmente organizzato e promosso un’iniziativa dedicata al contrasto di questo fenomeno: il “NO VIOLENCE TOUR – Un Tour per una Provincia senza più paura”. Questo progetto è nato dall’idea e dall’esigenza di dare a tutti i comuni della nostra Provincia uno strumento aggiuntivo per combattere l’ondata di odio che quotidianamente si riversa sulle donne di tutto il nostro Paese, toccando numeri e percentuali allarmanti, che non possono più essere taciuti.

Ho inviato a tutti i sindaci del nostro territorio una mozione da far approvare nel corso dei loro rispettivi Consigli Comunali, riguardante il contrasto alla violenza di genere e le discriminazioni basate sul sesso. Una mozione che impegna tutta l’amministrazione locale a garantire e a rafforzare il ruolo della figura dell’assessore delle Pari Opportunità e a valorizzare e a promuovere, di concerto con il mondo associazionistico e scolastico, un modello sociale e culturale basato sul rispetto reciproco.

Un’iniziativa che ha raccolto ampio consenso, coinvolgendo circa 60 amministrazioni locali che, ancora oggi, si impegnano quotidianamente a rispettare e a rafforzare gli strumenti a loro disposizione per contrastare e dire NO alla violenza sulle donne. Un risultato straordinario, a testimonianza di quanta sensibilità e impegno si dedichino costantemente alla ricerca di soluzioni e risposte concrete.

 

Contest “Parole contro la violenza sulle donne”

A seguito del successo della prima edizione del 2018, anche lo scorso anno ho organizzato e promosso personalmente la seconda edizione del contest letterario “Parole contro la violenza sulle donne”, un progetto rivolto ai ragazzi delle classi terze superiori della nostra Provincia, la cui premiazione si è svolta il 20/12/2019 presso l’Aula Magna dell’Istituto Comprensivo Frosinone 4.

Ho sempre ritenuto che fosse di primaria importanza sensibilizzare ed educare le nuove generazioni al rispetto dell’altro, indipendentemente dalle differenze di genere. Il futuro è dei giovani, ma noi abbiamo il diritto e il dovere civico e morale di lasciargli in eredità un substrato culturale e sociale che riconosca a tutti pari opportunità e che tenga conto del rispetto e dell’integrità di ogni singola persona.

Da qui è partita la mia idea: dare libero sfogo ai pensieri e alle riflessioni dei più giovani, nella convinzione che da loro possiamo imparare molto.

Così come la prima, anche la seconda edizione è stata accolta dagli istituti del nostro territorio con grande entusiasmo, vedendo la partecipazione degli alunni di quasi 20 Istituti della Provincia di Frosinone che ci hanno dato un’occasione in più per leggere e condividere con loro pensieri e riflessioni intorno a tematiche sociali importanti, dimostrando ancora una volta come anche noi potremmo e dovremmo prendere esempio dalla sensibilità e dalla delicatezza con le quali i giovani riescono ad affrontare e a sviscerare queste tematiche, fornendoci chiavi di lettura sempre nuove e sorprendenti. Da loro abbiamo molto da imparare e questa iniziativa, per il secondo anno consecutivo, ne ha rappresentato la prova tangibile, sperando presto di poter quanto prima organizzare una nuova edizione del Contest presso gli istituti scolastici del nostro territorio.

 

“RIPARTIAMO TOURISM”

 

“RiparTiAmo – Tourism”, è la call che ho ideato e realizzato nel corso della primavera del 2020. Un progetto di rilancio della Ciociaria rivolto a tutti gli operatori turistici della Provincia di Frosinone che, a seguito del lockdown, si sono visti costretti a sospendere qualsiasi tipo di attività, comportando di conseguenza cospicue perdite economiche per tutto il settore turistico territoriale, uno dei più compromessi dalla pandemia da covid-19.

E’ un progetto importante, su cui la Regione Lazio ha creduto e investito concretamente e che rappresenta un’idea integrata di sviluppo del territorio. Non volevo realizzare un progetto fine a sé stesso, ma qualcosa di organico su cui lavorare anche negli anni futuri e attorno al quale abbiamo già costruito tante iniziative.

Per mettere a sistema la Provincia di Frosinone ho ritenuto fondamentale creare un nuovo brand con un logo innovativo e peculiare per tutte le iniziative del territorio. Così, con un bando rivolto ai giovani creativi under 35 della Regione Lazio, è nato il nuovo logo della Provincia “Ciociaria – Aria di Emozioni”, di cui rinnovo l’invito ad un suo utilizzo per tutte le iniziative future.

 

Contestualmente ho voluto promuovere la nostra Provincia, attribuendole la vera vocazione, mai completamente sfruttata: quella del turismo verde e all’aria aperta che, il logo, così pedissequamente, è riuscito a descrivere. Per questo, insieme a Valerio Agnoli, ciclista professionista, abbiamo realizzato dei video con sottotitoli in inglese, che incentivassero il cicloturismo e sponsorizzassero, anche all’estero, le bellezze della Ciociaria che chi viaggia in bici non può perdere. I video hanno avuto un risalto mediatico incredibile, con milioni di visualizzazioni, anche grazie al portale VisitLazio.

Sempre sulla linea dei video, sviluppare un turismo green vuol dire anche garantire dei sentieri che siano all’altezza di un turismo di massa: è nato così, con la collaborazione del Consorzio Asi, il “Progetto sentieri”. Lavorare di concerto con le aziende del territorio infatti ci permetterà di realizzare davvero il tanto auspicato cambio di paradigma della nostra Provincia: saranno le imprese virtuose della Ciociaria a realizzare la manutenzione dei sentieri, in un connubio che ritengo vincente, nell’ottica della Circular Economy che qui a Frosinone deve rappresentare un obiettivo da realizzare a stretto giro di posta.
I sentieri saranno inaugurati per l’estate 2021, portando con loro una grande campagna comunicativa alla quale sto lavorando e, soprattutto, un’immagine di Provincia che pensa in grande: con cartellonistica adeguata, rastrelliere per le bici, mappature dei percorsi inserite sul portale regionale tramite QR Code, sentieri puliti (ma soprattutto mantenuti puliti) e percorribili, nonché aree per i selfie che permetteranno una naturale propensione social a chi di passaggio. Nell’ambito di questo progetto inoltre c’è un altro aspetto a cui tengo in maniera particolare: la presenza delle joelette. Si tratta di strutture portanti che permetteranno anche ai disabili di realizzare delle passeggiate e delle escursioni all’aria aperta. Voglio che tutti, davvero, possano vivere “l’aria di emozioni” della nostra Ciociaria, fino ad oggi preclusa, e questo sarà possibile grazie all’acquisto (per il momento) di due jolette.

Da ultimo (per ora!), credo fortemente nel lavoro delle associazioni e del terzo settore. Per questo a Natale ho lanciato il bando “RiparTiAmo – Tourism” rivolto alle associazioni del territorio, per realizzare un grande cartello di eventi per le feste. Purtroppo la pandemia ha sospeso le iniziative invernali che però ripeteremo a ridosso dell’estate (covid permettendo). Si tratta del più grande numero di iniziative messe a sistema mai realizzato nella nostra Provincia.

Tutto questo (e molto di più, con le sorprese dei prossimi mesi) è “RiparTiAmo – Tourism”.