Il Protocollo della Ciclovia Tirrenica

ciclovia tirrenica

Dichiarazione del consigliere regionale Sara Battisti

“La giunta regionale ha approvato lo schema di protocollo di intesa tra il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e la Regione Lazio, la Regione Toscana e la Regione Liguria, per la progettazione e realizzazione della “Ciclovia Tirrenica”. Si tratta di un progetto strategico per lo sviluppo integrato della mobilità e del turismo, portato avanti sinergicamente da tre regioni (Lazio, Liguria e Toscana) insieme al Ministero, per realizzare una ciclovia che si estende dal confine italo francese fino a Roma, attraversando parchi naturali di infinita bellezza, aree archeologiche di estremo interesse, città e borghi famosi in tutto il mondo. Come Regione Lazio stiamo portando avanti una visione integrata che coniuga sviluppo, ambiente e turismo, sia per migliorare la qualità della vita dei cittadini e sia per creare nuove opportunità di lavoro. ll tracciato complessivo della Ciclovia Tirrenica è di circa 1.200 chilometri, di cui oltre 700 già percorribili, consentirà di collegare le cinque terre liguri, la Versilia, la Maremma con Roma, coinvolgendo siti archeologici di interesse, borghi caratteristici e aree naturali protette, tra cui la Riserva Statale del Litorale Romano e il Monumento naturale Palude di Torre Flavia. Il protocollo è un primo passo importante e necessario per l’accesso ai finanziamenti per la realizzazione delle Ciclovie di interesse nazionale e per elaborare una progettazione condivisa e creare le opportune interconnessioni fondamentali alla riuscita del progetto. Come Regione Lazio proseguiamo nel sostegno alla mobilità nuova, che consideriamo volano di sviluppo, occasione di crescita diffusa per le economie locali: la nostra attenzione al tema è testimoniata anche dal bando in scadenza per gli enti locali sulle piste ciclopedonali e dall’emendamento da me sottoscritto durante il bilancio regionale che ha destinato ulteriori risorse aggiuntive per la realizzazione di infrastrutture di questo tipo”.