Stabilimento FCA e prospettive future

La Regione Lazio approva il nuovo programma operativo relativo agli "interventi per il sostegno allo sviluppo e all'occupazione nelle aree interessate alla crisi dello stabilimento FCA (ex FIAT) di Piedimonte San Germano”.

La XI Commissione Sviluppo economico e attività produttive, start-up, commercio, artigianato, industria, tutela dei consumatori, ricerca e innovazione ha approvato il nuovo programma operativo degli “interventi per il sostegno allo sviluppo e all’occupazione nelle aree interessate alla crisi dello stabilimento FCA (ex FIAT) di Piedimonte San Germano”. Commentano i consiglieri regionali Sara Battisti e Mauro Buschini: “Il rifinanziamento della legge 46 è una buona notizia per il territorio ed in particolare per il comparto industriale. Nei mesi scorsi le forze economiche, sociali e produttive avevano richiesto interventi specifici in questo senso alla Regione Lazio. Le risorse messe a disposizione, circa un milione e mezzo di euro, garantiscono una serie di interventi mirati per il miglioramento di infrastrutture importanti: per il collegamento tra la strada Morolese con la strada comunale loc. di Paduni-Selciatella ad Anagni; per la strada regionale per Arpino; per la strada Asi di Frosinone; per l’ampliamento e completamento delle infrastrutture di reti già esistenti per in fibra ottica nell’agglomerato Cosilam e nelle zone industriali di Ceprano ed Arpino; per lo studio di fattibilità per la realizzazione del casello autostradale di Roccasecca per il distretto della ceramica ed altri interventi riguardanti le fognature industriali. Opere che possono aiutare le nostre aziende ad avere una maggiore competitività ed attrattività, con un programma di interventi elaborato ascoltando le richieste del territorio ed in particolare le proposte del Consorzio di sviluppo industriale di Frosinone e del consorzio Cosilam di Cassino che ci hanno fornito preziose indicazioni e vie di sviluppo. Si tratta di un primo programma di investimenti che puntiamo ad implementare ulteriormente in futuro”.